Sagra dei crotti, domenica l’apertura
Puntuale come tutti gli anni domenica si inaugura la Sagra dei crotti di Chiavenna

Sagra dei crotti, domenica l’apertura

Si parte alle 10,30 con il taglio del nastro al portone Santa Maria e si prosegue tutto il giorno. Cominciano anche i cinque itinerari enogastronomici di Andem a Crot, divisi tra passeggiate ed escursioni.

Ultimi preparativi per il via alla edizione numero 58 della Sagra dei crotti di Chiavenna. Attesa per l’inaugurazione della rassegna enogastronomica, prevista domenica alle 10,30 al portone di Santa Maria.

Alla cerimonia parteciperà la banda filarmonica di Traona. Alla stessa ora prenderanno il via i mercatini degli hobbisti in piazza Bertacchi e corso Matteotti, il trenino di collegamento per le vie del centro. Alle 15 intrattenimento per bambini in Pratogiano, mentre mezz’ora più tardi in piazza San Pietro prenderà il via il laboratorio “Facciamo insieme il formaggio”.

Alle 17 giochi per bambini in Pratogiano con Legambiente. “Andèm a Cròt”, i tradizionali itinerari enogastronomici alla scoperta dei crotti, offrono quest’anno cinque opzioni per altrettanti percorsi denominati Chiavenna, Prata, Pianazzola, Mese-Trekking, Prosto di Piuro, ai quali si potrà accedere prenotando i pass on line sul sito www.sagradeicrotti.it oppure acquistandoli il giorno stesso, solo se ancora disponibili. Si tratta di passeggiate di pochi chilometri, adatte a tutti per Chiavenna, Prata e Prosto, riservate a chi ama camminare sui sentieri di montagna con l’abbigliamento adatto per Pianazzola e Mese.

Per tutti gli itinerari sono previste soste nei crotti per assaggiare antipasti, primi e secondi piatti e dolci, tutti locali, brisaola, pizzoccheri bianchi di Chiavenna, torta fioretto, biscutin di Prosto annaffiati da vino valtellinese. Naturalmente poi ci sono i crotti convenzionati, gestiti dalle associazioni di volontariato, ma anche i ristoranti della città dove si potrà comunque assaggiare ricette locali.

Una domenica di riscaldamento, tradizionalmente destinata a famiglie e valligiani, insomma, ma anche ai visitatori che hanno imparato ad anticipare per godersi la Sagra con maggiore tranquillità. La Sagra dei crotti entrerà nel vivo con l’inizio del weekend successivo che si riempirà di proposte e di appuntamenti dando continuità ai percorsi di “Andèm a Cròt”. Punti fermi saranno il trenino che assicurerà i collegamenti nelle vie del centro, l’animazione, la musica, le mostre e le visite ai luoghi di cultura. Sabato 9 e domenica 10 settembre verranno proposte due delle novità di questa edizione: la “Casa delle eccellenze imprenditoriali, commerciali e produttive” e la “Merenda a Crotto”. All’esordio è anche il ‘gratta e vinci’ che verrà dato in omaggio a chi consumerà un pasto nei crotti privati aperti per l’occasione: tanti i premi in palio che i più fortunati potranno ritirare nell’ex convento delle Agostiniane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA