Raffiche a 114 km/h sul Cornizzolo  Sradicato il piantone
Il grande faggio aveva 300 anni

Raffiche a 114 km/h sul Cornizzolo

Sradicato il piantone

Il vecchio “piantone Segantini”, il maestoso faggio che dal Monte Cornizzolo vegliava sull’abitato, è stato sradicato ieri in mattinata

Raffiche di vento ad oltre cento chilometri orari e il vecchio “piantone Segantini”, il maestoso faggio che dal Monte Cornizzolo vegliava sull’abitato, è stato sradicato ieri in mattinata. Se ne va una parte della storia del paese, anche se il proprietario del terreno s’intende fare tutto il possibile per salvare quello che ormai era ritenuto un monumento naturale. Ieri mattina il Centro Meteo Lombardo ha registrato al Rifugio Sec (Società escursioni civatesi) un vento che ha toccato i 114 chilometri orari; proprio questa tromba d’aria ha portato allo sradicamento del piantone.

Il terreno su cui si trova l’albero è di proprietà Andrea Paredi che intende fare tutto il possibile per salvarlo: «Quando l’ho visto li in terra sradicato mi è venuto il magone. Stavo quasi piangendo – racconta - Ma non è finita, vedremo se si riesce a salvarlo. Toglieremo i rami più pesanti e cercheremo di rimetterlo in piedi, poi non ho idea se riusciremo a rifarlo attecchire, ma di certo ci proveremo».

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 24 settembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA