Morto nell’incidente in Australia  Il dolore degli amici di Guanzate
Marco Pellegrini di Guanzate

Morto nell’incidente in Australia

Il dolore degli amici di Guanzate

La madre partirà nei prossimi giorni per Brisbane per il rimpatrio della salma

Partirà al più presto per l’Australia, la mamma di Marco Pellegrini, il giovane di 28 anni residente a Guanzate e morto in un terribile incidente in Australia, nella zona di Townsville, nel Queenland a tre ore e mezzo di aereo da Brisbane. La donna, affranta dal dolore con il marito e gli altri parenti, sta ultimando i preparativi per il lungo viaggio: venti ore di volo effettivo. Il consolato italiano di Brisbane sta contribuendo a snellire le pratiche per il rimpatrio della salma. Soltanto quando arriverà sul luogo potrà capire esattamente che cosa è accaduto nel terribile incidente stradale. Marco era su una station wagon assieme ad altri quattro ragazzi, tutti di età inferiore ai 30 anni, e stava tornando nell’ostello dove viveva al termine del turno di lavoro in una fattoria. Per cause ancora sconosciute il mezzo è uscito di strada, ribaltandosi in un canalone. Tre i morti, tra cui una ragazza di Pesaro e un giovane di 23 anni di Torino.

Il giovane comasco si trovava in Australia dall’agosto del 2013 e a Natale avrebbe riabbracciato per la prima volta la sua famiglia rimasta a Guanzate.

Tante le testimonianze di affetto e di cordoglio che appaiono in rete, da parte degli amici comaschi ma anche dei tanti australiani che aveva saputo conquistare con la sua grande simpatia.

Le testimonianze e i ricordi dei genitori su La Provincia in edicola lunedì 27 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA