Molteno, in fumo la truffa dello specchietto  Agente “salva” anziano, tre denunciati
Sventata una truffa dello specchietto a Molteno

Molteno, in fumo la truffa dello specchietto

Agente “salva” anziano, tre denunciati

Un poliziotto in borghese è intervenuto, insospettito da un litigio a bordo strada - Giovani milanesi volevano 100 euro dalla vittima, 87 anni: nei guai per truffa ma liberi

Hanno tentato di truffare un anziano automobilista di 87 anni ma questa volta il colpo non è andato a segno e sono stati tutti denunciati dalla polizia per il reato di truffa in concorso.

Protagonisti della vicenda, che si è verificata giovedì mattina a Molteno, sono tre italiani, un uomo e una donna, residenti a Milano e Desio, un poliziotto fuori dal servizio e la vittima. L’agente stava viaggiando sulla provinciale 639 quando ha notato due auto ferme a bordo strada, due uomini e una donna stavano discutendo animatamente intorno a un anziano, in evidente difficoltà.

Tema del contendere era un risarcimento di 100 euro che i tre, con molta insistenza, stavano chiedendo all’automobilista come indennizzo per i danni subiti allo specchietto dell’auto su cui viaggiavano, provocato a loro dire dalla vittima.

I tre, quando hanno visto che si stava avvicinando un uomo (l’agente in borghese) hanno fiutato il rischio di essere scoperti si sono allontanati, salendo immediatamente sulla loro auto: un tentativo di fuga durato pochi chilometri in quanto sono stati intercettati e fermati dagli agenti di un’auto della polizia stradale, informati dell’accaduto dal collega. I tre sono stati poi presi in consegna dai poliziotti della squadra Volante e sono stati trasferiti per l’identificazione in Questura a Lecco.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 15 ottobre

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA