Malore dopo l’immersione   Carugo, la tragedia di un sub
La zona di Moregallo (Lecco) è una tappa obbligata per gli amanti delle immersioni (Foto by Arcivio)

Malore dopo l’immersione

Carugo, la tragedia di un sub

Moregallo La vittima è Giorgio Bessi, 50 anni, di via Cascina Sant’Isidoro. Forse un infarto È stato male al parcheggio, inutile l’allarme degli amici.

E’ risalito dai fondali di Moregallo, nella parte lecchese del lago di Como. Da meno 32 metri di profondità, dove era sceso con un amico, come lui, sub, in una delle tante immersioni che negli anni l’hanno reso esperto, ha preferito quindi raggiungere la riva, dopo un problema tecnico a una valvola della tuta.

Che potrebbe però anche non c’entrare nulla con il malore che, poche decine di minuti dopo, ha stroncato Giorgio Bessi, 50 anni, di Carugo, attivo nell’edilizia anche come imprenditore. Lascia due figlie, di 24 e 17 anni, e la moglie.

Oggi l’autopsia all’ospedale di Lecco.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 19 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA