Linee Lecco, anno del rilancio  Due milioni di investimenti
Linee Lecco ha acquistato tre nuovi mezzi

Linee Lecco, anno del rilancio

Due milioni di investimenti

Tre nuovi mezzi e sistema elettronico per emettere biglietti

Stage per quattro richiedenti asilo: «Esperienza positiva da ripetere»

Quasi due milioni di euro investiti in un anno di attività per Linee Lecco, l’azienda che si occupa del trasporto pubblico locale a Lecco e del trasporto extraurbano da Lecco.

Tre nuovi mezzi, nuovo sistema di bigliettazione elettronica quasi pronto, nuovo sito aziendale. Il tutto senza dimenticare la vocazione sociale di questa ditta: proprio in questi mesi sono stati presi in “stage” quattro richiedenti asilo del centro di accoglienza del Bione e adibiti alla manutenzione e pulizia della sede e del parco veicolare. «Un modo - ha spiegato l’amministratore unico Mauro Frigerio – per far sì che la dignità di questi uomini possa essere nobilitata dal lavoro e dall’integrazione con quello che li circonda. È anche un modo, per loro, di ridare un po’ di quello che stanno ricevendo anche se non stanno togliendo lavoro a nessuno. Se l’esperienza sarà positiva, come lo è, potremmo continuarla con altri richiedenti asilo».

Ma la “missione” di Linee Lecco è svolgere al meglio i servizi di trasporto pubblico locale e di proporsi sul mercato del trasporto extraurbano e del noleggio con sempre maggior incisività. Ecco perché Frigerio ha spiegato con soddisfazione, insieme al suo direttore Salvatore Cappello: «Sul piano del Trasporto Pubblico Locale, i nostri autobus arancioni sono stati rimodernati con un investimento da 50mila euro e abbiamo stanziato 130mila euro per l’acquisto di un nuovo autobus. Ma la cosa più importante, in corso da alcuni mesi, è il lavoro fatto con l’agenzia costituita per le province di Lecco, Como e Varese sul tema del biglietto elettronico».

Frigerio punta molto su questa novità che non ha, però, ancora una scadenza precisa: «Andrà a rivoluzionare il lavoro di bigliettazione e tariffazione nell’ambito di questi tre territori. L’agenzia è l’ente che gestisce in toto questi temi e noi abbiamo contribuito alla bigliettazione elettronica con 400mila euro, per hardware e software. Progettazione e programmazione della nuova tariffazione passeranno ora dal consiglio comunale di Lecco all’agenzia. Linee Lecco ha progettato una nuova ipotesi di tariffazione con altri 8mila euro».

Inoltre per il noleggio dei propri pullman ai turisti, Linee Lecco ha deciso di acquistare due nuovi mezzi per un totale di 520mila euro. «Uno è già circolante e l’altro arriverà entro due mesi».

Proseguiranno, poi, nei parcheggi gestiti da Linee Lecco le ispezioni dei vigilantes:

«Da giugno 2016 i vigilantes per un costo di 100mila euro sono presenti in tutti i parcheggi: dalle 10 alle 20 in via San Nicolò e nelle altre aree con la sbarra (via Adda, via Parini, Pietro Nava). Mentre in piazza Affari sono presenti dalle 8 alle 20. In viale Dante sono presenti dal 1° dicembre dalle 10 alle 20. Un costo che sosteniamo noi e non la città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA