Lecco. Sicurezza in fabbrica  I bandi dell’Inail per investire
Il tavolo dei relatori all’incontro di Api Lecco

Lecco. Sicurezza in fabbrica

I bandi dell’Inail per investire

Nella sede di Api Lecco, Vittorio Tripi, direttore territoriale dell’Inail, ha presentato le agevolazioni dell’istituto per chi investe in sicurezza

«Il modello Ot/24 e il bando Isi hanno il medesimo obiettivo: premiare le aziende che attuano interventi migliorativi aggiuntivi rispetto a quelli obbligatori in materia di sicurezza».

Nella sede dell’Api Lecco in via Pergola, ad illustrare le due agevolazioni è stato Vittorio Tripi, direttore territoriale dell’Inail, e Cristina Testori, durante un seminario sulle agevolazioni dell’Inail, concesse su investimenti in tema di anti infortunistica.

«Le due agevolazioni rappresentano due facce della medesima medaglia chiamata “Miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” – ha spiegato Tripi – e presentano delle differenze sostanziali: il modello Ot/24 è una riduzione del premio assicurativo e riguarda le aziende operative da almeno un biennio che hanno eseguito interventi per il miglioramento delle condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, mentre il bando Isi 2014 prevede l’erogazione di contributi a carico di Inail per nuovi investimenti, sempre in materia di sicurezza».

«Questi interventi – ha ribadito Vittorio Tripi - mirano a favorire soprattutto le piccole imprese che rappresentano proprio la maggior parte del tessuto imprenditoriale lecchese. Le agevolazioni tariffarie vogliono essere uno stimolo ad investire per il miglioramento della sicurezza sul lavoro».

Due importanti opportunità che, come ha spiegato Riccardo Balbiani, responsabile sindacale di Api Lecco: «Non possiamo che sottoporre queste possibilità all’attenzione delle piccole e medie imprese associate. La sicurezza sul lavoro è fondamentale per ogni azienda».

© RIPRODUZIONE RISERVATA