Ladri acrobati, ma gentiluomini  Svaligiata la casa di “Penny”
Gianfranco Penati mostra la porta finestra scardinata dai ladri

Ladri acrobati, ma gentiluomini

Svaligiata la casa di “Penny”

Nibionno, sono saliti grazie al pluviale

Poi hanno fatto molta attenzione a non rompere nulla

Ieri mattina Gianfranco Penati era ancora al lavoro per rimettere in sesto la sua bella casa di via Montello a Cibrone, una manciata di metri prima del confine con Costa Masnaga . I malviventi che l’hanno violata mercoledì sera dopo essersi arrampicati sul pluviale, mentre lui e la moglie Patrizia erano fuori a cena. I ladri che tra le 19 e le 21 sono riusciti ad arraffare un orologio antico, un caro ricordo della suocera.

Ladri acrobati, e pure gentiluomini: «Hanno spostato ogni quadro dalle pareti, forse in cerca di una cassaforte che ovviamente non abbiamo, e prima di rimuovere quello sopra alla mensola del salotto, si sono premurati di posare sul divano una gallinella in ceramica, per evitare di romperla. Un gesto da veri gentiluomini», racconta Penati, per tutti “Penny”.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA