La Corte dei conti bacchetta  ma l’asilo non resterà solo
Il sindaco di Suello, Carlo Valsecchi

La Corte dei conti bacchetta

ma l’asilo non resterà solo

Condizioni precise in caso di accordi o convenzioni con le strutture. Opposizione preoccupata a Suello per la situazione alla materna, il sindaco rassicura

Il Comune non potrà più impegnarsi a pareggiare il bilancio dell’unico asilo del paese, qualora in rosso: la Corte dei conti ha vinto, ma «l’amministrazione – promette il sindaco, Carlo Valsecchi – non farà comunque mancare il proprio aiuto».

Lui stesso era comparso, un anno fa pressoché esatto, davanti alla magistratura contabile - che vigila sulla corretta gestione dei fondi pubblici – insieme ai più stretti collaboratori; erano stati chiamati a rispondere per fondi comunali spesi sull’asilo parrocchiale: un’accusa che aveva suscitato sconcerto e, in qualcuno, anche indignazione.

Ora, la convenzione che regolerà i futuri rapporti tra asilo e Comune è stata riscritta e sottoposta alla Curia di Milano, che dovrà dare l’assenso; è stato cancellato l’impegno del Comune, che vigeva nell’accordo precedente, a ripianare in caso di bisogno metà dell’eventuale deficit della scuola.

«La nuova convenzione – ha tuttavia anticipato il sindaco – riconferma l’obiettivo: infatti, il Comune continuerà a garantire un contributo ordinario annuale all’asilo (come molti altri Comuni della zona e d’Italia) in quanto in paese manca la materna statale. Il contributo annuo passa dai 55mila euro del passato a 60mila euro e l’erogazione avverrà attraverso rate trimestrali: ciò è ritenuto di grande aiuto dalla parrocchia».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 7 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA