Il restyling della piazza pronto al via  «Completamente accessibile ai disabili»
Sta per partire la riqualificazione della piazza garibaldi

Il restyling della piazza pronto al via

«Completamente accessibile ai disabili»

OggionoUn piccolo errore nei conteggi ha fatto slittare l’apertura del cantiere ora pronto. Il sindaco: «Lo scopo è riportare piazza Garibaldi ad una condizione di fruibilità e sicurezza»

Stanno per iniziare i lavori che completeranno il restyling della piazza del municipio: dopo quella che, nei giorni scorsi, sembrava una battuta d’arresto, l’opera si allineerà in questi giorni ai nastri di partenza.

In ritardi di qualche giorno

«L’avvio doveva avvenire una decina di giorni fa, subito dopo la “Notte bianca” organizzata dai commercianti – ricorda il sindaco, Roberto Ferrari – invece è slittata, ma di poco, a causa di un errore materiale nei conteggi, che è stato subito corretto, riaffidando l’esecuzione; nel corso degli incontri che hanno preceduto la sottoscrizione del contratto con la ditta incaricata, era emersa una incongruenza tra i disegni e la quantificazione della superficie interessata dalla nuova pavimentazione. C’era stato un errore di trascrizione dei dati».

La discrepanza avrebbe, tuttavia, potuto mettere a rischio la formazione dei nuovi percorsi pedonali di piazza Garibaldi, date le risorse economiche indicate nel quadro economico dell’opera. Si è corsi rapidamente ai ripari: il riappalto è avvenuto alla ditta “2B Snc” di Villa D’Adda, per un importo scontato di 34.334 euro, oltre all’Iva, al 10% e, dunque, per un totale di € 37.768 euro contro l’importo netto di 32.849 calcolato inizialmente. Coi lavori pronti al via, ora cambierà volto l’ultimo settore di piazza Garibaldi, di rimpetto al municipio: verrà ridisegnata l’area davanti al bar ed alla tabaccheria, d’angolo con via Longoni e - sull’altro lato dell’isolato - con via Primo maggio.

«Con questo intervento – ricorda il sindaco – la piazza verrà resa definitivamente accessibile anche ai disabili, rimodellando il percorso pedonale davanti all’attraversamento». Il progetto è dell’architetto Alessandro Neri, con studio a Meda, per il quale «la finalità è quella di riportare piazza Garibaldi ad una condizione di fruibilità e sicurezza da parte anzitutto del pedone e delle cosiddette utenze deboli, riorganizzando le strade che vi convergono e le aree per la sosta, attualmente collocate in modo poco organico. Siamo partiti considerando questa porzione del centro storico a favore di una miglior fruibilità pedonale perché legata ai momenti di vita quotidiana e istituzionale – ricorda Neri, facendo riferimento proprio al municipio, ma anche alla vicina biblioteca civica e alle scuole, elementari e medie del capoluogo – A fine lavori, verrà conferita a questi percorsi e qualità e funzionalità tali che il luogo potrà però accogliere anche momenti di vita collettiva, propri di una vera piazza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA