Gli occhi di Matteo   brilleranno ancora
Matteo Pigazzi non ce l’ha fatta la sua passione per le moto lo ha tradito

Gli occhi di Matteo

brilleranno ancora

Primaluna Non ce l’ha fatta il sedicenne che sabato notte aveva riportato lesioni gravissime in sella alla Ktm 125

Una ragazzina di Palermo grazie a lui potrà tornare a vedere, paese commosso ,sui social tam tam di testimonianze

Non ce l’ha fatta il sedicenne di Primaluna Matteo Pigazzi, il suo cuore ha cessato di battere domenica notte e così i genitori hanno deciso di fare la cosa più giusta ovvero donare gli organi.

Un sorriso nella tragedia perché gli occhi di Teo come gli amici lo chiamavano, andranno a una ragazzina di Palermo che finalmente potrà vedere. La notizia della scomparsa di Matteo Pigazzi ha avuto subito una grande eco in Valsassina, dove il sedicenne abitava con papà , mamma e il fratellino di dieci anni.

Molte le testimonianze anche sui social a Matteo da parte dei coetanei ancora increduli dell’accaduto. Chi ha visto la moto, la Ktm 125 con cui Matteo ha perso la vita, non si capacita di quanto accaduto perché il mezzo ha solo un graffio sul manubrio e nient’altro, tutte le conseguenze purtroppo le ha avute chi era in sella.

Forse per una leggerezza o per la spregiudicatezza dei sedici anni che ti fanno sentire invincibile, e invece gli ha spezzato la vita. Il primo a soccorrere Matteo Pigazzi dopo l’incidente di sabato è stato il Parroco di Primaluna che ha immediatamente allertato i soccorsi che sono stati encomiabili per avere rianimato il ragazzo appena giunti sul posto. Matteo non ce l’ha fatta.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 27 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA