Gilardoni Spa di Mandello  Il gran rifiuto di Ascani Orsini
MANDELLO DEL LARIO - L’esterno della Gilardoni Spa (Foto by Sandro Menegazzo)

Gilardoni Spa di Mandello

Il gran rifiuto di Ascani Orsini

Attraverso il suo legale, il socio di minoranza spiega

la decisione di rinunciare a un posto nel Cda

Il nuovo consiglio di amministrazione della Gilardoni Raggi X, che vede come presidente Marco Taccani Gilardoni e come consiglieri Angelo Carlo Colombo e Salvatore Capodiferro, non ha al suo interno rappresentanti del socio di minoranza Andrea Ascani Orsini.

Un’assenza su cui hanno sollevato qualche riserva anche i sindacati, che vigilano contro ogni tentazione di ritorno al passato.

L’assenza del socio di minoranza nel consiglio nasce da alcune divergenze proprio sui criteri che hanno portato alla nuova governance dell’azienda. La scelta di non avere suoi rappresentanti nel consiglio di amministrazione è motivata al nostro giornale proprio dal socio di minoranza, Andrea Ascani Orsini, tramite il suo legale, l’avvocato Dino Sartori.

«Il nuovo consiglio di amministrazione della Gilardoni Raggi X – ci ha detto l’avvocato Sartori - è stato formato senza il consenso dell’ingegnere Andrea Ascani Orsini, perché a suo parere non segna una chiusura totale con il vecchio consiglio di amministrazione, come evidenzia chiaramente la presenza dell’avvocato Salvatore Capodiferro, già membro del vecchio consiglio presieduto dalla socia di maggioranza Cristina Gilardoni».

Sul giornale in edicola l’articolo completo, le nuove rivelazioni su Cristina Gilardoni e la posizione del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA