Eleganti, gentili e con l’auto a secco  Chiedono 10 euro ma è una truffa
La provinciale Como-Bergamo a Lambrugo

Eleganti, gentili e con l’auto a secco

Chiedono 10 euro ma è una truffa

Si moltiplicano le segnalazioni nella zona compresa tra Anzano e le rotatorie di Lurago. Si cerca una Peugeot 206 scura con due ragazzi

Non sembra esserci limite all’inventiva per trovare truffe nuove e, tra Anzano e Lurago d’Erba, nell’ultima settimana pare sia andata in scena la truffa dei poveri automobilisti rimasti a piedi. Ecco come funziona l’escamotage messo in atto da due persone, secondo le prime testimonianze due uomini di giovane età, alla guida di una Peugeot 206 di coloro blu scuro.

I due agiscono in serata, quando è già buio. Si appostano ai lati della strada, in zone in penombra ma ben visibili, e mettono le quattro frecce, facendo credere a chi passa di essere in panne. Ovviamente, o per spirito di educazione stradale o semplicemente per curiosità, chi passa si ferma per vedere cosa succede. A questo punto i due fanno leva sulla commiserazione, chiedendo pochi spicci per poter fare la benzina. La macchina infatti, secondo la loro versione, è rimasta a secco e non hanno soldi a disposizione. Chi non darebbe anche solo 10 euro a due giovani educati e in difficoltà? Ecco che, presi gli spicci, li intascano, lasciano che il buon samaritano della strada se ne vada e procedono con la macchina (che ovviamente ha la benzina e magari anche parecchia) per spostarsi alla ricerca di altre prede.

Le testimonianze su La Provincia di giovedì 20 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA