Donne in campo contro la violenza  Arriva lo stalker di Lara Comi: arrestato
L’europarlamentare Lara Comi

Donne in campo contro la violenza

Arriva lo stalker di Lara Comi: arrestato

L’uomo, 47 anni, si è presentato alla partita della Nazionale delle parlamentari - Gli agenti della Digos lo hanno bloccato - L’europarlamentare: «La fine di un incubo, grazie»

La Nazionale Italiana delle parlamentari è scesa in campo ieri a Lecco per un’amichevole che aveva l’obiettivo di promuovere la lotta contro la violenza sulle donne e proprio a questo evento si è presentato un “tifoso” molto particolare, lo stalker dell’europarlamentare Lara Comi, che è stato arrestato.

Ha dell’incredibile la vicenda che si è verificata ieri pomeriggio al campo di calcio della Rovinata dove gli agenti della Digos della questura di Lecco stavano vigilando sul tranquillo svolgimento della partita amichevole: i poliziotti erano al corrente del fatto che l’uomo, 47 anni di Jesolo per il quale il Tribunale di Busto Arsizio aveva imposto la misura del divieto di avvicinarsi all’onorevole a una distanza di 500 metri, potesse presentarsi. Gli agenti hanno notato un uomo comportarsi in modo strano: il suo obiettivo era quello di avvicinarsi all’onorevole Comi che era in campo con l’intento di consegnarle un regalo. Un atteggiamento che ha portato gli agenti della Digos, sul posto si trovava il dirigente Domenico Nera, a intervenire immediatamente per identificarlo: l’uomo ha tentato di negarsi, di sfuggire all’accertamento. Lo stalker è stato arrestato per la violazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ed è stato trasferito in carcere a Pescarenico, in attesa dell’interrogatorio di convalida.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola oggi, 23 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA