Consorzio Brianteo Villa Greppi  Renate saluta tutti definitivamente
Tempi duri anche per la gestione del Consorzio Brianteo Villa Greppi

Consorzio Brianteo Villa Greppi

Renate saluta tutti definitivamente

L’ente dovrà a questo punto rinunciare a venticinquemila euro di entrate. Preoccupato il presidente Davide Maggioni: «Meno risorse e difficoltà di cassa e liquidità»

Renate esce definitivamente dal Consorzio Brianteo Villa Greppi che contemporaneamente deve rinunciare a 25mila euro di entrate.

Non tutte ascrivibili alla fuoriuscita del piccolo comune brianzolo ma una decisione che ha preoccupato il presidente dell’assemblea del consorzio, il sindaco di Sirtori Davide Maggioni perché si sono sottratte altre risorse alla cultura e l’ente rischia di essere in difficoltà in termini di cassa e liquidità.

«Il consiglio di amministrazione va comunque lodato per quello che sta facendo», ha detto Maggioni. Con la scarsità di risorse dei Comuni, sempre più legati ai vincoli del patto di stabilità e al calo dei contributi statali, toccherà alle province che hanno la maggioranza intervenire finanziariamente per coprire la cifra mancante.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 29 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA