«Con noi di Ncd  quanti neofiti  della politica»
Il gruppo dei candidati di Ncd

«Con noi di Ncd

quanti neofiti

della politica»

LECCO

Il Nuovo centro destra lecchese si è ritrovato ieri pomeriggio nella sua sede di via Cavour davanti ai suoi vertici, Mauro Piazza, consigliere regioanale, e Daniele Nava, sottosegretario regionale.

Solo quattro i riconfermati

Tra i riconfermati Filippo Boscagli, capogruppo uscente, 35 anni; Ivan Mauri, 68 anni, ex presidente del Cdz 2, pensionato, consigliere di lungo corso; Dario Romeo, 60 anni, medico e consigliere uscente; Angela Fortino, 54 anni, consigliere comunale uscente ed ex assessore.

Tra le presenze della società civile più note quella di Maricilla Beretta, 73 anni, presidente dell’associazione invalidi civili, Carlo Redaelli, 59 anni, perito e dirigente Rugby Lecco e Giancarlo Perego, 59 anni, di Maggianico, imprenditore ed ex presidente del Cdz di Maggianico.

Ma, come ha sottolineato Piazza, «non ci sono alcuni nomi “importanti”, che avremmo potuto scegliere per attirare più voti. Non ci siamo né io, né Pasquini né Nava». Una lista tutto sommato giovane. Dei trentenni e quarantenni, la “pattuglia” più numerosa: Aiace Brambilla, 28 anni, di Calolziocorte, responsabile commerciale dell’azienda di famiglia; Filippo Brenna, consulente del lavoro, 35 anni; Raffaele Cesana, 47 anni, docente del Fiocchi di Lecco; Matteo Dozio, 30 anni, geometra e storico militante Ncd; Alessio Galbusera, 30 anni, manager; Piera Galdi, 46 anni, funzionario Aci; Pietro Galli, 43 anni, libero professionista; Paola Panzeri, 42 anni, avvocato, presidente dell’associazione “Libertà protagonista”; Paola Perossi, 29 anni, insegnante; Rita Serra, 48 anni, ex bancario; Santo Mommo 30 anni, ferroviere; Sara Spagnuolo, 41 anni, avvocato; Marco Trovato, ingegnere, 31 anni; Francesca Meles, impiegata, 37 anni.

I più giovani sono Luca Chiodo, dipendente di 22 anni, Emilio Minuzzo, studente, 22 anni, Alice Morreale, 24 anni, impiegata e Alberto Andreotti, 24 anni, studente universitario, già consigliere a Morterone e aiutante di Piazza in regione.

«Un patrimonio di autorevolezza»

Quindi la squadra degli “over 50”: Roberto Bello, 59 anni, sommelier; Elena Gerundio, 52 anni, Germanedo, impiegata; Angelica La Cerra, 57 anni, insegnante; Antonino Maresca; Giovanni Piatti, cuoco; Franco Rizzuti, 54 anni, architetto; Daniela Sferco, 64 anni, medico.

«La nostra lista – ha spiegato Piazza - è fatta di lecchesi, di persone di varia e diversa estrazione. Ma motivo di orgoglio è aver portato dentro la lista persone che prima non avevano mai fatto politica. In un momento di antipolitica dilagante testimonia il piccolo grande patrimonio di autorevolezza che il Nuovo centro destra Lecchese è riuscito a costruire».

Daniele Nava ha chiosato: «Abbiamo scelto Bodega sindaco perché in un momento di grande difficoltà c’è bisogno di certezze.

La certificazione che questa città ha avuto due momenti di ascesa e di buona amministrazione, è data dai risultati ottenuti dalle due amministrazioni di centrodestra targate Bodega».

© RIPRODUZIONE RISERVATA