Cernusco scontro tra Tir e un furgone  Viabilità impazzita per due ore
A causa dell’indicente si sono formate lunghe code

Cernusco scontro tra Tir e un furgone

Viabilità impazzita per due ore

Alla base dell’incidente della provinciale 342forse un colpo di sonno

del conducente del Master, lunghe code per liberare la strada

Viabilità impazzita per quasi due ore oggi pomeriggio nel Meratese per uno scontro tra un furgone ed un Tir avvenuto lungo la strada provinciale 342 poco sotto la rotonda dell’Esselunga.

Attorno alle 14,30 un furgone bianco Renault Master, guidato da un uomo di 48 anni, stava viaggiando in direzione di Milano lungo il rettilineo ed ha urtato il fianco di un Tir proprio all’altezza del serbatoio del gasolio, che si è sparso sulla carreggiata.

Il furgone ha proseguito la corsa strusciando lungo la fiancata del Tir, con la cabina restata schiacciata dal lato del conducente, fino all’angolo del Tir e qui si è fermato. Sembra che all’origine dello scontro ci sia un colpo di sonno che ha colpito il conducente del furgone, infatti l’autista del Tir l’ha visto sbandare ed ha cercato di evitare l’urto spostandosi sulla destra ma non è riuscito ad evitare l’impatto. Poteva andare molto peggio, ma per fortuna lo scontro non è avvenuto frontalmente, il guidatore del furgone è stato soccorso dai sanitari della Croce Bianca di Merate che sono arrivati sul posto con un’ambulanza.

E’ stato portato in ospedale per accertamenti ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. Incolume invece l’autista del Tir, un uomo di 37 anni, che ha visto la corsa impazzita del furgone che sbandava. Il suo mezzo non ha potuto proseguire la marcia perché è stato danneggiato il serbatoio del carburante ed è stato trainato da mezzi speciali per liberare la strada. Sul posto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco del distaccamento di Merate per mettere in sicurezza la carreggiata e per rimuovere i mezzi incidentati.

Nel frattempo si sono formate lunghissime code lungo la provinciale 342, soprattutto per chi proveniva da sud, fermo già all’uscita dalla Tangenziale Est, distante circa 6 chilometri. Pesanti ripercussioni anche nel tratto meratese della 342, bloccata fino a Calco, con centinaia di veicoli che si sono riversati nelle strade secondarie.n L.Per.

© RIPRODUZIONE RISERVATA