Brianza Motor Show  Mercato auto in ripresa
La presentazione del Brianza Motor Show che parte oggi (sabato 18 marzo) a Lariofiere

Brianza Motor Show

Mercato auto in ripresa

Oggi (sabato 18 marzo) e domani (domenica) torna a Lariofiere la rassegna

con cento espositori in più e l’adesione di nuovi marchi

Con 100 espositori e un ampliamento di marchi per attrarre ancora più visitatori dalla Lombardia e dalla Svizzera, Brianza MotorShow si ripresenta con ambiziose aspettative. Anche sulla scia di un mercato di auto e moto che sembra aver ripreso finalmente il ritmo giusto.

Un dato su tutti: Como lo scorso anno ha registrato un incremento del 10% per quanto riguarda le vetture nuove.

Un trend favorevole che si è ormai radicato visto che dalle 16.398 macchine immatricolate si è passati a 19.036 nel 2015, per giungere alle 20.968 del 2016. Per l’usato, la provincia registra invece un +4,5% con 154 milioni di euro (dati Findomestic).

Statistiche, quelle di Aci e Unrae elaborate da Prometeia, che imprimono energia ulteriore alla manifestazione, in programma domani (ore 10, poi alle 14 l’accelerata con i campione Loris Capirossi) e domenica 19 marzo a Lariofiere: si punta a battere il traguardo dei 23mila visitatori. Questo appunto attraverso una serie di novità tra organizzazione e marchi. Tra l’altro, ieri alla conferenza stampa si è presentato Giuseppe Lorito, il neo direttore; accanto a lui il presidente Daniele Zucca, il presidente di Aci Como Giuseppe Pianura e il vice Paolo Brenna, e ancora Loris Calipari della Fondazione Marco Simoncelli.

Trentasette anni, svizzero, e colpito dall’alta professionalità e dall’ambiente di Lariofiere, Lorito spiega: «Questa è la quinta edizione e per me si tratta di un debutto emozionante. Campioni, super ospiti e tanto intrattenimento per tutti. Una nota particolare? Anche l’attenzione all’ambiente e alle innovazioni dei veicoli su questo fronte. Quindi bici con pedalata assistita, accanto a scooter e auto elettriche con le ultime creazioni in fatto di ibridi».

In pista scenderanno primari marchi di automobili, motociclette, moto custom, quad, camper e accessori. Missione crescere, sempre. Così ci saranno gli espositori storici di Opel (Automax), Renault e Dacia (Autovittani), Infiniti, McLaren, Bentley (Fassina), Ford Maserati (IperAuto), Fiat – Alfa Romeo – Lancia – Abarth – Peugeot (Serratore). Ma entreranno in scena anche Jeep, Mercedes, Hyundai, Smart, Subaru, Audi, Volkswagen, Kia, Skoda, come – ha promesso Lorito – l’ambizione è di attirare coloro che ancora mancano all’appello.

Altra chiave fondamentale è costituita dalle collaborazioni. Quella con Ginevra, ad esempio, garantirà una ricca dose di anteprime auto, mentre la regia di Giussani Moto e il custom con il Moto Club Pirati fmi assicurerà una sezione ricca per le due ruote.

Qualche esempio? Al Bms 7 si potrà contare su sette anteprime nazionali e arriveranno le attese Volkswagen Golf, Infinity Q60, Mercedes Classe E All terrain, Alfa Romeo Stelvio, Skodia Kodiaq, Kia Rio, Hyundai i30. Sfilerà poi la Peugeot 3008 reduce dal premio “Auto dell’anno” al Salone di Ginebra. Le moto non saranno meno, con una raffica di anteprime, ben dieci nel weekend: Yamaha SCR950, Yamaha mt 10 sp, Aprilia Tuono 135, Moto Guzzi V7 Special, Honda CBR 1000 sp, Suzuki V Strom 650, Suzuki SGX s 750, ancora Suzuki con GSR 1000, Ducati Monster 797, Ducati Scrambler Desert e Café Racer. Ma gli organizzatori assicurano che ci sarà un’ulteriore sorpresa per gli appassionati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA