Lecco: premio innovazione
alla Lario Impianti

LECCO - Un pignone cromato. È il premio innovazione consegnato ieri da Vico Valassi, presidente della Camera di commercio, alla Lario impianti di Valgreghentino.

È un'azienda giovane la Lario impianti, venti dipendenti e un fatturato vicino ai 3 milioni. Giovane perché è nata nel 1980. Giovane perché è guidata da tre imprenditori under 35 che rappresentano la seconda generazione: il fondatore è Armando Friburghi che, tre anni fa, ha ceduto la guida ai figli Anna e Riccardo e a Massimo Gazzetta. Giovane perché giovane di testa e pronta a cogliere le opportunità di mercato con una diversificazione che sfrutta le competenze nel sollevamento industriale per trasferirle nella nautica.

Il premio innovazione è stato assegnato ad un prodotto brevettato e denominato Lario Hoist. «Ci abbiamo lavorato per due anni. È un sistema di sollevamento - spiega Anna Friburghi, presidente dell'azienda - che cambia il concetto di rimessaggio delle barche. È un meccanismo che consente di sollevare ogni tipo di barca e in ogni condizione. Finora, abbiamo venduto - spiega Friburghi - il nostro sistema solo in Italia. Ma stiamo lavorando per costruire una rete commerciale anche all'estero».

g.morassi

© riproduzione riservata

Accedi al sito per commentare
Oggi in Edicola

al cinema

Vivi Lecco

SPM
Pubblicità
PubblicitàSPM
SpecialiSPM