L’Africa perde i predatori  I babbuini faranno... i leoni

L’Africa perde i predatori

I babbuini faranno... i leoni

Dopo l’allarme in Gabon e in Kenia per l’uccisione di elefanti, uno zoologo spiega come cambierà l’ecosistema

Avete mai pensato a cosa succederebbe nel mondo se scomparissero gli elefanti o i predatori? I babbuini potrebbero diventare pericolosi.

Un’intervista a uno zoologo e professore dell’Università degli Studi di Milano, Francesco Ficetola, lo spiega.

A lui sono stati chiesti alcuni chiarimenti a proposito della recente notizia della decimazione di questi animali nel Gabon.

Professore, cosa comporterebbe per l’ecosistema un’eventuale estinzione degli elefanti?

Gli elefanti sono molto importanti per l’ecosistema, soprattutto in Africa: aprono radure, hanno un effetto anche sugli alberi e sul ciclo ambientale tramite gli escrementi.

Ovviamente non dobbiamo aspettarci un effetto a cascata, perché in sistemi ambientali così ampi e complessi le risposte non possono essere immediate.

Quali sono altre specie in Africa a rischio di estinzione?

Tantissime: riguardo i mammiferi come i rinoceronti, che sono messi peggio degli elefanti, la loro scomparsa dall’ecosistema africano potrebbe comportare conseguenze imprevedibili ed irreversibili.

E, ad esempio, la diminuzione di predatori carnivori come leoni e leopardi nei parchi africani ha spinto altri animali a cercare di rimpiazzarli per evitare l’aumento delle prede.

Infatti in questi parchi, i babbuini non propriamente carnivori hanno adattato la loro dieta per poter cacciare anche antilopi e scimmie di piccola taglia.

Sul La Provincia in edicola il 14 marzo un’ampia intervista sul tema

© RIPRODUZIONE RISERVATA